I CIELI DEL MARE

Il diluvio cessa gradatamente, a colpi di acquazzoni intermittenti e di spettacolari ARCOBALENI.Non ne vedevo cosí tanti e cosí belli dal viaggio alle Hawaii, ormai piu’di dieci anni fa. Non a caso, ancora in un posto di mare.

Arcobaleno

Uno dei tanti arcobaleni

Sono davvero fantastici gli arcobaleni sul mare. Hanno tutto l’orizzonte a disposizione per dispiegare completamente il loro arco iridescente in una semicirconferenza perfetta. Spesso sono due o tre affiancati e si moltiplicano ulteriormente nel riflesso sull’acqua. Li ammiro con rinnovato stupore ogni volta. Sono il sorriso che mancava al cielo grigio di pioggia. Avrei dovuto inserirli tra i “chissa’ che cos’é”, perche’ me ne resto sempre a bocca aperta come una bambina che li veda per la prima volta e corro a prendere la macchina fotografica, con scarsi risultati putroppo. Ma ormai lo sapete, con le foto non riesco davvero a raccontare. Tanto piu’ se devo parlarvi degli innumerevoli, variegati, irripetibili spettacoli che solo cielo e mare sanno mettere insieme.
Arcobaleno tra un piovasco e l'altro

Arcobaleno tra un piovasco e l'altro

Qualche tempo fa qualcuno mi diceva che lo trovava monotono, rispetto alla montagna. Non voglio cacciarmi nell’irrisolta diatriba mare/montagna, li amo troppo entrambi per poter decidere. Pero’ mi viene da obiettare come si possa trovare monotona una cosa che puo’cambiare forma e colore nel giro di poco tempo, passando da una tavola piatta e oleosa ad un susseguirsi di onde scoscese, che non saranno alte come montagne, ma, giuro, possono incutere altrettanto rispetto.
A volte sembra che l’intero repertorio meteorologico ti si sciorini davanti come su uno schermo. Vedi gli acquazzoni formarsi e avvicinarsi in lontananza, intervallati da squarci di sereno con il sole che illumina l’acqua come un faro proiettato dall’invisibile scenografo celeste (la cosa e’ meno poetica quando ti accorgi che il piovasco ti sta venendo addosso con le relativa raffiche di vento, ma questo e’un altro discorso). Albe, tramonti, arcobaleni, lune piene, tutto il bello di cui e’capace il cielo viene riflesso e amplificato dallo specchio del mare.
Tramonto a Broughton Island

Tramonto a Broughton Island

E tutto il brutto: poche cose sono opprimenti come il grigio cupo di un cielo temporalesco sulla superficie agitata dalle onde, quando sai che non hai riparo. Potra’ non piacervi, lo capisco, ma se dite che il mare e’ monotono non avete mai visto DAVVERO i cieli del mare.

Annunci

Lascia una risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...