Sono una vecchia zitella inacidita?

Chissà se l’aver superato i 50, l’essere single e il riuscire sempre meno a tollerare certi comportamenti incivili mi qualifica come vecchia zitella inacidita. Immagino di sì. Beh, cosa volete che vi dica, in questo caso fiera di esserlo, anche se inutilmente.

immagine vecchia signora

Mi concedo il lusso di una pausa caffè al bar, seduta piacevolmente al tepore di un sole che ancora non si è aggiornato col calendario. Però faccio l’errore di aprire il giornale e già l’umore si predispone al peggio, scorrendo le notizie delle ruberie della giunta regionale. Sfoglio via rapidamente tutte le brutture della cronaca fino alla pagina dei cinema, tanto per non guastarmi la giornata.
Speranza vana. Infatti, senza volerlo, mi trovo ad ascoltare i commenti indignati di un giovane sul marciapiede che stigmatizza l’inciviltà di colui che ha parcheggiato l’auto lì davanti: per metà occupa un posto disabili e l’altra metà sporge sulla carreggiata – il tutto in corrispondenza dell’immissione su una via molto trafficata – costringendo le altre auto a transitare in senso alteranto. Ma, si sa, ha lasciato le doppie frecce lampeggianti, che sappiamo essere il lasciapassare per qualunque tipo di infrazione!
Il ragazzo va avanti per un bel po’ con i suoi commenti e l’autista non si vede. Io mi sento montare dentro la rabbia, fino a che non resisto.
Rientro nel bar e chiedo se l’auto sia di qualcuno degli avventori. Niente. Allora pago, esco e vado nella farmacia accanto per fare la stessa cosa. Subito si fa avanti il colpevole, chiedendo, bello come il sole: “se le da fastidio la tolgo subito!”. Ovviamente cade dalle nuvole quando gli faccio presente che non da fastidio a ME, che tra l’altro sono a piedi, ma che semplicemente non è il modo di parcheggiare e volevo solo farglielo notare. Poi commenta: “figurarsi se dovessimo stare a preoccuparci di tutte le cose che non si possono fare.” Me ne vado più ingastrita di prima, consapevole che il mio gesto probabilmente non è servito a nulla. O forse sì, chissà. Forse tra tutta la gente in coda al bancone che ha assistito alla scena c’è qualcuno che farà dei commenti e il colpevole quantomeno se ne dovrà stare lì tutto il tempo a sentirsi, se non in colpa, almeno a disagio. Anche se,  lo so, sperare che gli serva di lezione è eccessivo.
Da notare che pochi metri più avanti c’erano svariati posti dove parcheggiare comodamente.

Sono più contenta adesso? No. Mi illudo di aver migliorato il mondo? No. Ergo, sono una vecchia zitella inacidita. Se solo fossimo molte di più…

PS Avrei potuto chiamare i vigili, ma sarebbero arrivati tardi e il ph mi si sarebbe abbassato ulteriormente.

Annunci

  1. … non si dovrebbe fare, ne tantomeno consigliare, ma a volte (erano atri anni ed altra età) mi dava un piacere immenso … rigare, inteso come lasciare un segno (accidentale) su superfici lisce … immaginate voi quali !!! Vi garantisco che difficilmente viene dimenticato!

  2. Non ho mai avuto il coraggio di farlo e poi mi seccherebbe passare dalla parte del torto. Poi i testimoni erano troppi, anche se, credo, molto di loro avrebbero volentieri guardato altrove!
    Certo, però, che avevo a disposizione una superficie bella bianca, lucida, pulita, come se il proprietario ci tenesse davvero tanto…

  3. Come sai sono sposata, ma questo e’ ininfluente per la categoria “zitella inacidita”. Episodio simile ieri a Civitanova, ma io chiamo i vigili e aspetto fiduciosa che arrivino, fiducia malriposta, dopo mezz’ora ancora niente. Il crimine paga…

Lascia una risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...