Entropia nell’universo che si espande

Il titolo non vi inganni. Ho solo cercato un modo divertente per descrivere il prevedibile e innarrestabile aumento di disordine nel mio appartamento che oggi all’improvviso si è allargato.

Sono cresciuta in una casa molto grande, anche considerando la famiglia numerosa. Si potrebbe dunque pensare che possa costarmi fatica abituarmi agli spazi stretti. E invece è proprio il contrario. Infatti sono arrivata a pensare che la dimensione ideale per me potrebbe essere quella della barca, dove c’è posto per lo stretto indispensabile e poco di più.
Per questo oggi, quando la ragazza che occupava una delle mie due camere l’ha lasciata definitivamente e mi sono ritrovata con una stanza aggiuntiva a mia disposizione, tutto quello che mi è venuto in mente è stato: una stanza in più da pulire e da tenere in ordine!

dipinto
Il fatto è che il mio disordine cronico tende a dilagare e ad occupare ogni spazio libero, quindi aumenta in proporzione con lo spazio a disponibile. In un’area limitata faccio presto a raggiungere il livello di caos oltre il quale io stessa non posso più resistere e quindi ogni tanto sono costretta a riordinare. Ma se l’area aumenta, ci vorrà più tempo per arrivare al limite di sopportazione e di conseguenza sarà anche molto più faticoso rimettere tutto a posto dopo e la prospettiva scoraggiante non farà altro che causare ulteriori dilazioni.
Ho discusso per anni con chi mi diceva che non è poi così difficile mantenere l’ordine, basta rimettere le cose al proprio posto dopo l’uso. La mia risposta era disarmante però: “questo implica che ogni cosa ABBIA un suo posto e non è così!”
Ed era la verità. Con gli anni sono un po’ migliorata e adesso una buona parte delle mie cose ha una collocazione fissa, ma tanta è l’abitudine al mio disordine che nella maggior parte dei casi quello giusto è l’ultimo posto dove guardo quando sto cercando qualcosa!

Adesso so già cosa succederà. Trasferirò le mie cose nella camera rimasta libera (più ampia), con il buon proposito di mantenere sempre tutto in ordine. Approfitterò del mini trasloco per liberarmi di quel ciarpame che inspiegabilmente continua a salvarsi ad ogni repulisti, mi sentirò bella brava e buona per una settimana al massimo, e poi tutto riprenderà come prima.  Anche per questo ogni tanto devo partire ;-). Sembrerà assurdo ma quando intraprendo un viaggio ho la mania di dover lasciare la casa assolutamente in ordine, non ho ancora capito perché.

Il lato positivo però è che ho di nuovo una camera libera per gli ospiti del couchsurfing, che sono il mio palliativo ai viaggi quando non posso muovermi.  E allora, evviva lo spazio ritrovato.

Post 19 di 30

Annunci

  1. Mah, veramente tutto questo disordine non lo ho riscontrato nei periodi su Andromeda. Anzi, per lo scambio dei ruoli e la suddivisione delle occupazioni mi sono sempre trovato meglio che da solo. Merci beaucoup.

  2. Per chi mi ha chiesto dell’immagine: si tratta di un lavoro di Kandiski intitolato “Composition VII”, ma se cercate la voce “disordine” su google immagini, viene sicuramente fuori.

Lascia una risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...