Italia vs. Olanda (o buona parte d’Europa)

Ho una cugina che vive in Olanda. E’ tornata là da poco, per motivi di lavoro, dopo una lunga parentesi bolognese. Da tempo tiene un blog che seguo (“Il mio libro mancato“).
Oggi la cito perché si parlava di recente con qualcuno della inciviltà di noi italiani, lo stato, la burocrazia e quant’altro e proprio nello stesso giorno ho trovato nel suo blog un commento sulle differenze tra i due paesi che mi ha fatto sorridere. Meglio così, perché altri meno recenti mi avevano fatto rabbrividire, o venire la voglia di trasferirmi in Olanda anch’io! Vi riporto un paio di brani estratti da due post diversi.

[quote] dal post dell’ 11 ottobre 2012
Chiara sta a casa da scuola per un paio di giorni, gira un virus influenzale. Passo da scuola e chiedo alla maestra come funziona, perché non abbiamo ancora un libretto delle giustificazioni. “Un cosa?” Un libretto delle giustificazioni, rispondo un po’ spiazzata. “Ah, e che cos’è?” Cerco di spiegarglielo ma già mentre mi sento parlare un libretto simile non ha più senso. “Mah, si scrive una giustifica e si spiega perché la bambina non è venuta a scuola”. “Era malata, hai chiamato lunedì per dircelo”. … “Giusto, ma da noi bisogna compilare un foglietto e firmarlo per richiederne l’ammissione a scuola”. Mi guarda e non capisce. Ci pensa un po’ e poi dice “No, da noi non si usa, Chiara torna semplicemente a scuola”.
In effetti, perché no ?
[unquote]

[quote] dal post del 28 Gennaio 2013
In compenso ho fatto una scoperta che ancora non so come catalogare. Che qui ci fossero i treni a due piani lo sapevo già. Ma in quello che ho preso questa mattina sulla porta dello scompartimento di sotto c’era un adesivo di due omini stilizzati che si sporgevano uno verso l’altro, mentre al piano di sopra l’adesivo mostrava un computer, delle cuffie e un libro. Quindi sotto è per chi ha voglia di passare il viaggio chiacchierando e sopra è riservato per chi vuole stare in santa pace.
Ancora non so cosa pensarne. Ammirare la civiltà e l’organizzazione democratica di un popolo che rispetta i desideri di cittadini variegati o inorridire all’idea che qui c’è una regola precisa proprio per tutto.
[unquote]

A commento mi viene solo da dire che certe regole là possono metterle perché sanno che la gente le rispetterà!

Post 8 di 30 già una settimana!

Annunci

  1. non è difficile, anzi, ci si prende gusto! Poi tu sì che ne hai da raccontare di cose, ti manca più di mezzo giro del mondo per due!

Lascia una risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...