Il mio hotel preferito

A 80 km da Bologna c’è l’albergo più bello del mondo. Situato in un’amena località dell’appennino tosco-emiliano, è gestito da una simpatica coppia di sorelle che fanno a gara per compiacere il cliente.
Al bordo della piscina, collocata nel mezzo di un giardino con vista sulle montagne, vengono serviti rinfrescanti cocktail analcolici ed ogni altro tipo di ristoro: torte, pasticcini, tè, frutta. Le due sorelle si prodigano in attenzioni di tutti i tipi, che neanche la migliore SPA potrebbe vantare, come impacchi rinfrescanti, pedicure, lavaggio dei capelli. Il tutto mentre si trascorre il tempo rillassandosi adagiate su comodissime sdraio, in piacevole conversazione con la selezionatissima clientela di questa struttura esclusiva. Il soggiorno è quasi completamente gratis, vale a dire che viene richiesto in cambio solo di un po’ di aiuto nel giardinaggio, per espressa volontà delle due sorelle, mostratesi intransigenti su questo punto.

Impossibile! direte. E invece no. Chiedetelo alle mie nipoti di 3 e 7 anni, che hanno inventato questo bellissimo gioco in un pomeriggio assolato di luglio, trasformando gradatamente il giardino della casa di montagna nell’incredibile hotel a 5 stelle sopradescritto. Poco importa che la piscina fosse un fagiolone gonfiabile di un metro per cinquanta cm, il ristoro fatto di pezzi di lego e similari o che la cliente della SPA sia stata sottoposta sua malgrado a lavaggi, impacchi e, a volte, vere e proprie secchiate d’acqua fredda, quando il fratellino di 17 mesi, che gravitava ai margini del gioco, riusciva ad arraffare un secchiello pieno d’acqua.

piscina

La piscina

Non cesserò mai di stupirmi dell’immaginazione dei bambini, capaci di creare praticamente dal niente interi universi paralleli… come d’altronde continua a sorprendermi la constatazione che, dati tre bambini e tre secchielli (o qualsivoglia altro oggetto) di colori e dimensioni diverse, è impossibile che in qualunque momento almeno uno dei bambini sia contento del secchiello che gli è toccato!
Nell’universo parallelo dell’hotel migliore del mondo, però, per un tempo incredibilmente lungo anche le lotte per il possesso del secchiello altrui sono state sospese, e mamma e zia hanno potuto godersi quello sfoggio di tenerezza con cui solo i bambini sanno farti dimenticare la “perfidia” di cui sono capaci per buona parte del tempo.

Questa estate va così, si viaggia sulle ali della fantasia e devo dire che, in casi come questo, è davvero un bel viaggiare!

Annunci

  1. Molto originale e simpatica questa visione dell’ “hotel più bello del mondo”: l’essere umano è qualcosa di incredibilmente creativo e basta solamente un po’ di buona volontà per vedere il mondo con occhi diversi. 🙂

    Un saluto

  2. Pingback: RADUNOROC | Acquatica Vagabonda

Lascia una risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...