Cronache Capovolte – Prologo

PROLOGO

Ciao a tutti. Per quelli di voi che ancora non lo sanno, sono di nuovo a testa in giú. Di nuovo altro emisfero, di nuovo in estate d’inverno, di nuovo in ARGENTINA!
Sono arrivata una settimana fa e, dopo qualche giorno di “ambientamento” a Buenos Aires, a casa di una amica, lunedì sono giunta a CORDOVA, dove resterò per un mese o poco più, prima di rimettermi in viaggio, credo di nuovo per la Patagonia (avevo fatto un pensierino sul NORD, ma mi rendo conto ora che fa troppo caldo).

Capitale dell’omonima provincia, nel cuore del paese, con i suoi 1,3 milioni di abitanti Cordova è la seconda città argentina dopo Buenos Aires. Nel periodo coloniale era la città piú importante, nonché centro artistico, culturale e accademico, sede della più antica università sudamericana. Involontariamente ho fatto un gemellaggio: da Bologna la dotta a Cordova la dotta!
Situata alla pendici della seconda catena montuosa dopo le Ande, a fronte di uno scarsa presenza straniera, è una meta turistica nazionale molto frequentata proprio per la bellezza naturale dei suoi dintorni. Dal 2000 é entrata a far parte del patrimonio culturale dell’umanità. Confesso che non ne capisco il motivo, ma immagino che come al solito sia dovuto all’abilitá di qualche politicante…

Io sono qua per fare un mese di volontariato con la Fondazione AFOS (che sta per Assistenza alla Fortificazione delle Organizzazioni Sociali), una giovane associazione fondata da un cordovese con esperienza internazionale, per coordinare e supportare le attività di una miriade di piccole associazioni no-profit che da sole concludono ben poco. Vivo in una casa/ostello con altri 5 volontari, tre americani, una spagnola e uno del posto. Tutti MOLTO piú giovani di me, manco a dirlo. Per ora non ho fatto molto, avevo chiesto di lavorare con i bambini e mi avevano preannunciato che questo è un periodo di transizione fra la fine della scuola e l’inizio dei campi estivi. Dalla prossima settimana dovrei poter iniziare a lavorare in uno di questi come istuttrice di nuoto, in un paesino alle pendici della montagna, a circa 30 km dalla città. Intanto aiuto una ragazza a gestire un corso di mini-volley sempre nello stesso paesino, La Calera.
Tutto qui, non c’è moltissimo da raccontare al momento. E allora perché scrivere? SEMPLICE: perché giá al mio arrivo a Buneos Aires sono stata letteralemnte SOMMERSA dalle vostre sollecitazioni (in alcuni casi con minacce) ad iniziare una newsletter come quella dello scorso anno! Inutile dire che la cosa mi fa piacere. Temo però che lo “stato di grazia”, a cui nell’anno passato contribuirono una serie di circostanze forse irrepitibili, sia difficile da raggiungere di nuovo. La sorpresa del viaggio (ero venuta per lavorare), la relativa novità di un viaggiare da sola, il paese nuovo, la lingua, la bellezza dei posti, avevano creato un cocktail inebriante che ha reso tutta l’esperienza per me indimenticabile e questo traspare dai miei resoconti. Questa volta non so. Vengo con molte aspettative ed il rischio di essere delusa c’è. Lo stesso vale per voi nei confronti dei miei piccoli racconti. Ad ogni modo c`è tempo e, se Patagonia sará, come penso, credo non sará difficile esaltarsi ancora. Di di sicuro io HO VOGLIA di tornare ad entusiasmarmi così, a piangere per l’emozione di fronte a certi spettacoli, a desiderare di condividere con amici e parenti una esperienza indimenticabile. Qundi a presto.
Qui a Cordova ho un PC a portata di mano e avrei l’intenzione di scrivere piú spesso, ma cose piú brevi. Non eslcudo di aprire un Blog con foto, ma non so… la pigrizia locale è contagiosa! Nel caso ve lo farò sapere. Articolo successivo >>

Annunci

Lascia una risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...