Aforadora

AFORADORA

E’ il nome del tratto facile del Rio Mendoza. Quello del bagnone di cui ho gia’ raccontato. Quello che “male che vada ti ripescano al lago”. Oppure, male che vada, ti ripescano anche prima, con le labbra blu e il battito cardiaco quasi inesistente, che non regge fino all’arrivo dell’ambulanza. E’ successo ad un turista del rafting di una delle altre compagnie, pochi giorni dopo la mia nuotata. La notizia arriva alla base di Ser_O come una mazzata. Parli con quelli che c’erano, cerchi di capire. Curiosita’, forse anche morbosa, ma il fiume e’ li’ e DEVI capire. Non so quello che leggo nelle facce delle guide. Sollievo? Che non sia successo a dei clienti che trasportavano loro. Paura? Che una cosa cosi’ possa invece succedere a ciascuno di loro. Se ne parla per giorni. Inevitabili i discorsi su vita, morte, leggerezza, negligenza, rischio calcolato, fatalita’. Un poco di tutto certo. E come sempre il fiume scorre ancora. Lo so anch’io e mi rimetto in acqua, perche’ cosi’ si fa. Pero’ non mi diverto. Non e’ proprio paura, piuttosto il desiderio di non trovarmi ad intralciare il lavoro del safety kayak, che di sicuro oggi scende con un peso in piu’. Lo prendo come un messaggio. E’ ora di levare le tende e cominciare a viaggiare?

UFO, MISTICISMO E FORMICHE

Gitarella di un giorno al Puente del Inca. Sbirciatina curiosa da lontano all’Aconcagua, giusto per farti venire la voglia. Poi avanza tempo e la mia guida semi-improvvisata mi propone di andare a vedere le incisioni degli Huarpes, in una visita speciale guidata da un suo amico, ex riccone convertito al misticismo che vive in una comunita’. Il posto in se’ non dice niente. Unico fascino, per chi sa apprezzarlo, il fatto che ci abbiano girato 7 Anni in Tibet e che la montagnona laggiu’ era la controfigura dell’Everest, e la casetta di legno all’ingresso e’ apparsa nel film (che non ho visto, ma l’Everest si’, anche se da lontano!). Spiegazione ufo-mistico-mitico-pseudoscientifica del significato dei graffiti sulla roccia, che fa tanto folklore. Poi viene il bello. Pare che questa zona, il cui nome significa Conca dell’immortalita’, abbia un’enorme carica di energia. C’e’ un punto dove vengono in pellegrinaggio quelli che fanno Reiki… E’ un posto “iniziatico” dice. Ci fa distendere a pancia in su, in circolo, scalzi. Lui si mette al centro e comincia a pregare ai quattro punti cardinali, suonando a intervalli in una grande conchiglia di mare. Fa un caldo bestiale, la terra scotta e ci sono le FORMICHE che mi stanno mangiando viva!!!! Provo a immaginarmi gli scettici fratelli in questa situazione. Poi a qualcuno che forse l’avrebbe gradita. Quando ci fa rialzare e mettere in circolo dandoci la mano per commentare quello che abbiamo sentito, ho la mente rutilante di risposte sarcastiche, ma non trovo il coraggio e dico solo che ho “sentito un grande CALORE!” Ce ne torniamo via, ciascuno con i propri pensieri. Baci e abbracci con le signore ciccione e sudaticce che si sono unite a noi, contente e sicure del fatto che “se ci siamo trovati qui e’ per qualche cosa”.

L’ALTRO LATO DELLE ANDE

Non sembra possibile, ma a pochi chilometri da Potrerillos c’e’ il mare. 300 km o poco piu’, roba da ridere. Devi fare su giu’ per le Ande, ma vuoi mettere? Dopo tutto il deserto, l’acqua marrone del fiume, le montagne aride e sabbiose, nuotare nel Pacifico guardando la deliziosa Valparaiso, tutta case colorate arroccate sulla montagna, palme e salite. SALITE VERE. E lo dice una che non e’ nata in pianura. Roba che San Luca a Bologna in confronto fa ridere. Ma soprattutto MARE!!!!!!!!! Acqua gelida, va bene, ma non tanto da non nuotare. Bagnini coscienziosi (non sia mai che io non li metta alla prova…!), ma comprensivi. Arietta FREDDA la sera. Sole che fa male. Lo scrivono sui cartelli all’ingresso delle spiagge, come da noi sui pacchetti di sigarette. Il sole puo’ essere dannoso per la salute. Mi rifaccio di tutte le sigarette che non ho fumato.

<<Articolo precedente

Articolo successivo >>

Annunci

Lascia una risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...