Alti e bassi

ALTI E BASSI

ALTO, ALTISSIMO, il livello del fiume. Quasi raddoppiato nella settimana tra Natale e capodanno, tanto da dover chiudere una sezione del fiume alle discese commerciali. BASSO il mio stato di forma, dopo qualche giorno di febbre, raffreddore e tosse. Ma come, con il caldo che fa? Non lo so, giuro, qui dicono che e’ per il troppo sole, tutto normale. Un raffreddre da sole non l’avevo mai preso.

Passo la settimana tra letto e lettuccio (leggi tenda e amaca) e alla prima avvisaglia di miglioramento mi lascio tentare: anche se sono deboluccia accetto di scendere nel tratto basso, corto, facile, che vuoi che sia? Facile e’ facile, basta evitare qualche buco veramente brutto, ma facilmente evitabile, seguendo la linea di chi conosce il fiume, come faccio sempre. Basta non farsi prendere dall’eccesso di fiducia credendo di ricordarsi la traiettoria. Basta, davvero. Cioe’, basterebbe. Basterebbe non ribaltarsi in un’onda gigante poco prima del buco peggiore. Basterebbe non trovarsi in uscita dell’eskimo, quasi senza fiato, ma sopraffatta dal sollievo perche’ e’ di nuovo riuscito, e accorgersi di stare precipitando nel famigerato “trenta y uno”. I canoisti che leggono lo sanno: tutto quello che in fiume ha un nome e’ “cattivo” per definizione. Il “31” non fa eccezione. Provo a schivarlo, ma e’ tardi e ci finisco dentro, tentando eskimi mentre mi porta sempre piu’ al centro. E poi nuoto. Non ho piu’ fiato, sono stanca, non riesco a raggiungere la riva neanche con l’aiuto del safety kayak, ogni tanto lo mollo per evitare che finisca in buchi peggiori. Mi riprende, mi accosta alla riva, ma non ho fiato, non ho forze, mai sentita cosi’, in siutazioni ben peggiori. Stasera di birra ne pago proprio tanta!!!! Prima uscita in canoa del 2007 e primo bagno. Non credo nei segni premonitori, speriamo bene. In effetti pero’ mi ero messa la muta al contrario…

FERNET

Lo credereste? La bevanda nazionale (forse locale, non so) qui e’ un miscuglio di fernet, coca-cola e ghiaccio. Litri e litri e litri di FERNET e coca-cola rigorosamente light. Il ghiaccio in quantita’ tali che nessun frigo di casa potra’ mai produrre, per cui si compra a sacchi. E’ vero che sto cercando di integrarmi, ma a questo no, non riesco ad abituarmi, davvero!

TI PREGO NON SALUTARMI!!

Altra cosa difficile: il saluto. Quando ci si incontra, sconosciuti o no, ci si accosta e ci si bacia sulla guancia. In alcuni casi, che ancora non ho individuato bene, anche su due. Lo si fa SEMPRE, RIGOROSAMENTE, se almeno uno dei due e’ una donna. Tra amici maschi a volte basta una stretta di mano con pacca sulla spalla. SEMPRE. SEMPRE. SEMPRE. La mattina quando ti alzi al primo incontro, la sera quando vai a dormire. Quando arrivi in un gruppo, quando lo lasci. Immaginatevi la scena: tavolata di 15 persone, tutti seduti a chiaccherare. Arriva il 16esimo, si fa TUTTO IL GIRO DEL TAVOLO, baciando uno ad uno tutti i presenti, con il vari “Qué tal”, “como estas”, “como anda” di rito. Se sono due che arrivano lo fanno in due. Se dopo tre minuti qualcuno se ne va e saluta, rifa’ tutto il giro. Ognuno che arriva o se ne va segue lo stesso rituale. DA MATTI. L’ultimo dell’anno penso che di essere andata a dormire un’ora piu’ tardi solo per completare il giro dei saluti. Se non lo fai ti guardano male. Inutile dire che ogni volta la conversazione si ferma, per cui a volte magari vorresti andartene, ma aspetti, perche’ non vuoi interrompere (o almeno questo e’ un mio scrupolo), poi qualcuno ti frega e si alza prima di te. PROSSIMO GIRO, PREGO

Articolo successivo >>

Annunci

Lascia una risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...