Profumo di Canoista

Del canoista quest’anno canto
quel che non è certo un bel vanto.
Ci unisce infatti la sorte ria
di un odoraccio che non va via!

Si osa di più su un bel quintone
oppure ad aprire il nostro saccone?
Se è stato chiuso per tutto il viaggio,
allora sì, ci vuole coraggio!

Weekend lungo in tre persone,
tutta la roba dentro al furgone,
quando arrivi è così impregnato
che sa di Chanel un cane bagnato…

Se poi pioveva e non hai mai steso,
di fogna l’effluvio si fa più acceso,
è un’arma chimica o è solo il tuo odore?
l’ONU ti manda un suo ispettore!

Noi, sì, sappiamo cos’è la paura:
metter di nuovo l’attrezzatura.
Il capo tecnico poi non aiuta,
ancora peggio se sotto la muta.

Che gran portento è questa giacca,
non lascia entrare un goccio d’acqua,
la chiamano stagna, ma è fuorviante,
il termine giusto sarebbe “stagnante”!

Ti chiede il novizio, intanto che annusa,
ma per lavare, che cosa si usa?
Napisan, cloro, ammorbidente,
fai quel che vuoi, non serve a niente,
per questo qualcuno fa la sparata,
e dice spavaldo: non l’ho mai lavata!

Magari esagera, ma in tutta coscienza,
chi sa dire la differenza?
Però ci consola il male comune,
e ormai dal ribrezzo ciascuno è immune,

Viaggiamo felici nel nostro olezzo,
alla gioia del fiume paghiam questo prezzo.

<<Ode a CKI

Raduno WWW >>

Annunci

Lascia una risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...